it en

Cerca i nostri Eventi

Categoria
Sottocategoria
Testo
Dal
Al
 
Regione del Tour d'Autore
Durata Viaggio
Tipologia tour
Testo

Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell’avere nuovi occhi.                                            

                                                                              Marcel Proust

l
0
 
Il tuo carrello è vuoto
<< | < |  [ 1 ]  |  2  |  > | >>
Valutazione: 3 stelle 
La notte fra il 24 ed il 25 aprile è ricca di tradizione, perché a Rossano si ricorda la notte del 24 aprile del 1836, data in cui Rossano fu colpita dal terremoto. In quella occasione nefasta i rossanesi passarono la notte, molto fredda, in strada e, per riscaldarsi accesero dei fuochi. Dopo tanti anni ancora oggi si ricorda l’evento accendendo fuochi in strada e preparando banchetti in ogni quartiere.
 
Valutazione: 3 stelle 
Fra i colori delle luminarie a Frascineto si svolgono i festeggiamenti in onore di Santa Lucia. La sera del 12 dicembre in tutti i quartieri del paese si accendono i kaminet (falò che simboleggiano il luogo dove la santa trovò la morte) attorno ai quali si mangia e si canta. La mattina del 13 si assiste alla celebrazione della messa e alla sera si partecipa alla processione. In chiusura i fuochi d'artificio.
 
Valutazione: 5 stelle 
A Frascineto (Cs), il martedì di Pasqua si svolgono, con dei meravigliosi costumi tradizionali, i balli arbëreshe. Giovani donne e uomini in costume tradizionale, con la spada sguainata e sventolando la bandiera nazionale, danzano e cantano inni patriottici in memoria dell'eroe albanese Giorgio Scanderbeg, improvvisando anche versi augurali in lingua ''arbereshe'', il dialetto locale.
 
Valutazione: 5 stelle 
Le vallje sono una caratteristica festa Arbëreshe; si tratta di danze e canti che gli albanesi d'Italia intonano per rievocare le gesta epiche dell'eroe albanese Skanderbeg; Le danze e i canti, sono di solito cori a più voci, accompagnati o no da uno strumento musicale. Le vallje a Firmo si festeggiano in occasione della festa patronale di S. Attanasio, il 2 Maggio, mentre nelle altre comunità arbëreshe si svolgono nella settimana che segue la Pasqua.
 
Valutazione: 5 stelle 
Una grande rievocazione storica dell'impresa scacchistica nel 1575 di Giò Leonardo di Bona propone una sfida a scacchi viventi con centinaia di figuranti tra scacchi viventi, cavalli, personaggi coinvolti nell'evento cortigiano sulla scacchiera gigante costruita in piazza.
 
Valutazione: 4 stelle 
Le vallje sono una caratteristica festa Arbëreshe; si tratta di danze e canti che gli albanesi d'Italia intonano per rievocare le gesta epiche dell'eroe albanese Skanderbeg;
 
<< | < |  [ 1 ]  |  2  |  > | >>